La lavanda e il suo prezioso olio essenziale

Anteprima Lavanda olio essenziale

L’arbusto fiorito della lavanda abbellisce molti giardini e cortili. Molto bella nella sua semplicità, questa pianta sempreverde è straordinariamente decorativa grazie alle infiorescenze color lilla. Predilige terreni argillosi e cresce spontaneamente in Italia meridionale.

Chi volesse coltivarla in vaso deve fare attenzione alle sue foglie. Se esse presentano macchie, potrebbero indicare la presenza del fungo Septoria oppure del “virus del mosaico dell’erba medica”.

La lavanda oggi viene coltivata principalmente in Provenza, ma anche i paesi extra-europei come Canada, Australia e Russia.

L’olio essenziale di lavanda

Da questa pianta si ricava un olio essenziale molto pregiato. Si ricava dalle infiorescenze appena colte, grazie a una “distillazione a vapore”; oppure dai fiori seccati, attraverso la macerazione in olio vegetale. “Si presenta come un liquido incolore, oppure giallo-pallido o verdastro” e ha un caratteristico sapore amaro.

Il suo uso nella storia

L’olio essenziale di lavanda è da tempo immemore usato nella produzione di profumi e questa pianta era ampiamente usata nell’antichità. Gli antichi Egizi la utilizzavano per le imbalsamazioni e ne ricavavano cosmetici; anche i Greci ne ricavavano preziosi unguenti.

I Romani ne facevano ampio uso come cicatrizzante e per purificare l’aria; senza contare le virtù medicinali attribuite a questa pianta da Plinio il Vecchio. Infine una piccola curiosità: questo arbusto era moto amato dalla regina Vittoria e in epoca vittoriana il suo uso divenne in Inghilterra una vera e propria moda.

Le virtù dell’olio essenziale di lavanda

L’olio di questa pianta presenta in effetti diverse virtù. In primo luogo è un potente anti-zanzare: poche gocce sono sufficienti per divenire sgraditi a questi fastidiosi insetti. In secondo luogo è davvero un ottimo cicatrizzante, in quanto contribuisce alla “guarigione di ustioni, tagli,  graffi e ferite”. Se ciò non bastasse, inalato, può influire positivamente i problemi di insonnia.

Esso ha un effetto stimolante sul cuoio capelluto e può migliora i problemi di acne e di forfora.

 

 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments