Cisti sebacee: i principali rimedi naturali

Le cisti sebacee rappresentano una preoccupazione per molte persone. Come in tutti i casi, anche in questo è bene informarsi e conoscere in modo da avere tutti gli strumenti necessari per affrontare la situazione. Per questo, nelle prossime righe abbiamo raccolto alcune specifiche dedicate a chi, come te, vuole saperne di più in merito a queste formazioni e, in particolare, è interessato ai rimedi alternativi alla chirurgia.

Cosa sono le cisti sebacee e perché si formano

Le cisti sono formazioni cutanee di cheratina caratterizzate dalla presenza di una quantità non indifferente di sebo. Attenzione, quando si chiama in causa il sebo, si tende a utilizzare questo termine come sinonimo di “grasso”. Non è così corretto. Il sebo, infatti, è un insieme di acidi grassi, colesterolo, materiale ceroso e trigliceridi.

Caratterizzate da una forma tondeggiante, le cisti sebacee si formano per via dell’ostruzione delle ghiandole sebacee. Una cosa molto importante da ricordare quando le si chiama in causa e che si tratta di formazioni sempre benigne. Non bisogna quindi preoccuparsi e pensare che si tratti di tumori.

Un altro aspetto sul quale vale la pena soffermarsi riguarda il fatto che, quando si formano, sono indolori. Quando si palesano, però, possono procurare una sensazione di fastidio, dovuta in particolare alla pressione.

Tentare di schiacciarle è sbagliatissimo. La cosa giusta da fare è chiedere consiglio al proprio dermatologo di fiducia e, nel frattempo, informarsi sui principali rimedi naturali.

Cisti sebacee: i principali rimedi naturali

Nelle fasi iniziali della loro insorgenza, le cisti sebacee possono essere trattate con alcuni rimedi naturali. In questo novero è possibile includere la bardana, che deve, ovviamente, essere applicata a livello locale.

Un altro rimedio naturale molto popolare quando si parla di cisti sebacee è l’applicazione di calore. Si può utilizzare un cuscinetto o un impacco con delle bende. Come mai è utile? Per un motivo molto semplice: l’applicazione di caldo può favorire la risoluzione del problema grazie all’ottimizzazione della circolazione ematica.

Tra le cisti sebacee sono molto diffuse le cisti sul cuoio capelluto i cui rimedi e sintomi sono spiegati qui.

Proseguendo con l’elenco dei rimedi naturali migliori contro le cisti sebacee, apriamo la parentesi dedicata all’aceto di sidro di mele, che deve essere applicato localmente con lo scopo di ottimizzare la ricrescita della pelle.

Anche il miele può essere annoverato nell’ambito dei rimedi naturali per risolvere il problema delle cisti sebacee. Un altro alleato speciale contro queste formazioni è il tea tree oil. Questa pianta, infatti, si contraddistingue per importanti proprietà antibatteriche e antinfiammatorie.

Parlare di soluzioni naturali contro le cisti sebacee significa, per forza di cose, chiamare in causa l’aloe vera. Questa pianta, come evidenziato da diversi naturopati, ha un gel che aiuta tantissimo a combattere i batteri ma anche ad alleviare le sensazioni di dolore che, in alcuni casi, caratterizzano la quotidianità di chi ha a che fare con le cisti sebacee.

In generale, è opportuno fare attenzione anche alla pulizia della pelle. Questo significa detergerla adeguatamente anche quando si passa la giornata a casa (se si fa la classica prova del dischetto struccante, è facile accorgersi che, anche quando non si esce, la pelle si sporca comunque).

Essenziale è utilizzare un detergente antibatterico ma comunque non troppo aggressivo e in grado di preservare il film idrolipidico della pelle. Concludiamo specificando che non tutte le ciste possono essere trattate con rimedi naturali. Nei casi in cui la formazione cresce molto, ma anche quando diventa particolarmente dura e spessa, bisogna contattare tempestivamente un medico. Lo stesso vale per le situazioni in cui è eccessivamente dolorosa e per le contingenze in cui è molto calda al tatto.

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments