Vegetarianesimo Veganesimo, Crudismo e FruttarismoIl vegetarianesimo allunga la vita, ed è una soluzione ecologica e rispettosa della natura e degli altri esseri viventi che abitano il pianeta.

La morale comune crede che un'alimentazione equilibrata e sana non possa prescindere dall'assunzione di carne, pesce, latticini e altri alimenti, che vengono spacciati per nutrienti, ma in realtà sono vere e proprie bombe ad orologeria.

Un esempio su tutti sono le classiche merendine preconfezionate, che negli intenti dei pubblicitari e dei produttori sono l'alimento “ideale per l'infanzia”, ma in realtà espongono al rischio di obesità giovanile e altre disfunzioni.

Le diete migliori, anche a detta dei nutrizionisti, sono quelle che riducono (o eliminano del tutto) le proteine e i grassi animali. Se ti stai chiedendo Cosa Mangia il Vegetariano e vuoi sapere Tutto sulla Dieta Vegetariana continua a leggere...

 

Il Vegetarianesimo e il Veganesimo

Il Vegetarianesimo o Vegetarismo è sicuramente la dieta alternativa più diffusa al mondo. La spinta ad abbandonare carne e pesce deriva da motivazioni diverse: religione, etica, ecologismo. E si è evoluta nel corso degli anni, fino a trovare il suo culmine nella dieta così detta vegetaliana (comunemente conosciuta come veganesimo).

Gli individui che adottano una Dieta del Vegetariana e questo stile di vita godono di vantaggi notevoli, rispetto a chi predilige un'alimentazione onnivora. Esistono centinaia di studi, se non migliaia, e tutti dimostrano che il vegetarianesimo, più o meno integrale, contribuisce ad allungare la vita e la qualità media della stessa.

Inoltre il vegetarianesimo sembra avere un ruolo determinante nella prevenzione dell'obesità, dei tumori e delle problematiche cardiache e circolatorie. Il corpo, depurato dalle tossine della carne e dalle sostanze dannose contenute in essa, trova un equilibrio migliore e fortifica le sue difese immunitarie.

Per maggiori informazioni visita il sito dell' Associazione Vegetariani Italiani

 

Veganesimo Crudismo Fruttarismo

Dieta Ehretista

Verso la fine dell'800 Arnold Ehret ideò una dieta particolare, che si basava su un'alimentazione di tipo fruttariano. Ehret notò che i prodotti di origine industriale, così come quelli di origine animale, erano la causa di ciò che venne definito muco. Questo muco, che veniva prodotto dall'intestino, impediva di assorbire i nutrienti contenuti nel cibo, ed era la causa di disturbi e deficit dell'organismo.

Il muco si diffonderebbe in maniera capillare in tutto il corpo, e data la sua caratteristica pastosa è una fonte ideale per la proliferazione degli organismi patogeni. La dieta ehretista si configura quindi come una dieta vegana, ma portata agli estremi: non solo elimina gli alimenti di origine animale, ma anche quelli prodotti con processi industriali, quindi anche i cibi a base di grano.

 

Vegetarianesimo: Crudismo e Fruttarismo

Il crudismo e il fruttarismo non sono molto diffuse, anche se sono state adottate da personalità importanti della storia umana (vedi Gandhi). Queste diete (completamente prive di derivati animali) contestano la cucina moderna, e in particolare il procedimento di cottura dei cibi. L'esposizione al calore, infatti, non solo riduce le sostanze nutritive presenti negli alimenti, ma è anche causa di intossicazioni di vario livello.

Il fruttarismo, in particolare, consiste in una sorta di ritorno alle origini: essendo l'uomo un animale fruttariano, qualsiasi alimento che non rientra in questa tipologia sarebbe contro natura e privo di potenzialità nutritive, se non addirittura dannoso.