Semi di Chia I semi di Chia, conosciuti anche come Salvia hispanica, L. 1753, appartengono alla famiglia delle Lamiaceae. Pianta erbacea annuale, che cresce fino a un metro di altezza, presenta foglie opposte, fiori ermafroditi di colore bianco o viola, raccolti in infiorescenze che vanno a formare delle spighe all'apice dello stelo. I semi sono molto piccoli, chiazzati di scuro con venature che ricordano pressappoco le “uova di dinosauro” in miniatura, la loro colorazione è prevalentemente delle varie tonalità di grigio. Trattasi di una specie botanica autoctona del sud del Messico e Guatemala settentrionale. Questa coltura era molto importante in epoca Pre-colombiana. I Maya ed Aztechi avevano scoperto le sue molteplici proprietà alimentari e cosmetiche, i semi venivano inoltre impiegati come offerte alle divinità durante i riti propiziatori. Con l'avvento degli spagnoli le coltivazioni dei semi di Chia furono rase al suolo, nell'ottica dello sterminio delle grandi civiltà Andine e Pre-colombiane. Ne conseguì, che solo poche colture, relegate alle zone di montagna si salvarono. La pianta fu comunque esportata in Spagna, dove la sua coltivazione ebbe un rapido e popolare sviluppo. In epoca moderna i semi di Chia sono stati rivalutati e riscoperti all'inizio degli anni novanta, e reintrodotti nell'alimentazione umana, grazie alle loro virtù alimentari molto importanti. Attualmente vengono coltivati in Equador, Messico, Bolivia, Argentina e Cile. I semi di Chia possono essere acquistati in: erboristerie, nei negozi del commercio equo e solidale, negli empori del biologico o in alternativa nei negozi online. salvia hispanica

Caratteristiche e Proprietà dei Semi di Chia

Nei semi di Chia sono racchiusi macronutrienti e micronutrienti in grande quantità. Sono croccanti, con sapore neutro, o comunque gradevole. Questi semi possono essere conservati anche per anni senza deteriorarsi. Presentano un alto contenuto di antiossidanti, ben superiore a quello degli altri semi, presenti in natura. Gli antiossidanti che lì costituiscono prevengono il danneggiamento delle cellule e i danni da invecchiamento. Per quanto riguarda i macronutrienti il seme è ricco di carboidrati, proteine e lipidi, oltre che di fibre solubili e insolubili. Nel seme di Chia ci sono tutti gli aminoacidi, compresi quelli essenziali. Per queste caratteristiche sono un ottimo ingrediente alimentare per gli sportivi, e sono consigliati nella dieta dei diabetici per il loro basso indice glicemico. Il valore nutrizionale più importante di questi semi è il loro contenuto in acidi grassi Omega 3, che non solo non sono dannosi per il nostro organismo, ma svolgono funzioni assolutamente benefiche: fra tutte, abbassano il colesterolo cattivo e i trigliceridi del sangue, aumentano il colesterolo buono, combattono le infiammazioni, sono i costituenti principali delle membrane cellulari soprattutto delle cellule nervose. I semi di chia contengono più Omega 3 dei semi di lino e addirittura ne contengono 8 volte di più rispetto al salmone. Inoltre hanno un alto contenuto in fibre e sono capaci di assorbire una quantità di acqua 9 volte superiore al loro peso. Assorbendo acqua, formano un gel che raccoglie scorie e tossine dall'intestino, le incorporano nelle feci eliminandole e migliorando contemporaneamente la stitichezza e il colon irritabile e conferendo un lungo senso di sazietà che può aiutare nelle diete dimagranti. Inoltre questo gel forma uno strato vischioso sulla parete intestinale impedendo ai patogeni di crescere e causare danni. Un altro aspetto nutrizionale da sottolineare è il contenuto in antiossidanti di questi semi, cioè molecole che combattono i Radicali Liberi e lo Stress Ossidativo prevenendo le patologie cronico-degenerative soprattutto neuro-degenerative. Il seme di Chia è un ottimo multiminerale contiene 2 volte il Potassio delle banane, 15 volte il Magnesio dei broccoli, 5 volte il Calcio del latte, 3 volte il Ferro degli spinaci, e poi contiene ancora altri oligoelementi molto importanti quali: manganese, zinco, fosforo e presenta poco sodio, quindi può essere consumato anche dai soggetti ipertesi. Evitano l’accumulo dei grassi più pericolosi, trigliceridi e colesterolo, sulle pareti arteriose, bloccando l’indurimento dei vasi. Proteggono il sistema cardiovascolare: il sangue, reso più fluido dall'assenza dei grassi cattivi, circola meglio, facendo funzionare bene il cuore e allontanando il rischio di malattie coronariche, ipertensione, arteriosclerosi e trombosi. Attenuano le reazioni infiammatorie quali, asma ed artrite reumatoide. Favoriscono la vitalità delle cellule del sistema nervoso centrale, con funzioni antidepressive. Aumentano le difese immunitarie e rafforzano le difese della pelle. Sono utili nella terapia dell’artrite e di altri disturbi infiammatori. Agiscono sul microcircolo (utile per cellulite ed edemi). Favoriscono la risposta immunitaria e antinfiammatoria in caso di ferite e infezioni. Semi di Chia il Cibo sacro delle civita' pre-colombiane

Dosaggi dei Semi di Chia


25/30 grammi che corrisponde a quasi due cucchiai al giorno.
Tuttavia prima dell’uso è consigliabile contattare il proprio medico curante per eventuali controindicazioni.

Lorena