Stavo passando un periodo molto impegnativo della mia vita. Viaggiavo ed ero spesso fuori città. Fui invitata ad un incontro di Reiki, mi fu detto che avrei ricevuto un trattamento che poteva riequilibrare il sistema energetico, un po’ come la pranoterapia… accettai  l’invito, spinta come al solito dalla mia innata curiosità verso l’ignoto…

Fu così che ricevetti il mio primo trattamento di Reiki nel lontano 1997 e fu da lì che la mia anima iniziò a schiudersi.


Ammetto che il risultato di quei trattamenti non fu certo quello che io mi sarei mai aspettata, passai infatti il giorno successivo in preda a una sorta di profondo malessere, tanto da impedirmi di andare a lavoro, il mio fisico, la mia mente e  la mia anima mi stavano comunicando il loro dolore, un dolore che io pensavo di aver metabolizzato, guarito, rimosso. Ma da quel momento capii che non era esattamente così. Avevo perduto mio padre all’età di quattordici anni, ancora profondamente innamorata di lui, della sua figura, e tutto della sua morte riaffiorò alla mia mente, nel mio cuore che sembrò nuovamente squarciarsi dalla tristezza, come il giorno in cui mi aveva abbandonata. Piansi, incredula di questa mia reazione e più mi chiedevo il perché di una situazione simile, più  iniziavo a comprendere che l’energia che mi era stata così amorevolmente trasmessa, stesse giocando un ruolo fondamentale in tutto ciò che mi stava accadendo e così decisi di prendere il mio Primo Livello di Reiki. Reiki Energia Universale

La mia Esperienza con il Reiki

Ecco come inizia la mia storia con il Reiki, perché Reiki, non si può definire banalmente come un Metodo di Guarigione Naturale, è molto di più e molto di più ci sarebbe da dire. Reiki, guarisce nel profondo le nostre ferite, le riporta a galla, alla nostra mente conscia, per essere capite, accettate e metabolizzate, solo da lì potrà avvenire la guarigione.
E nello stesso tempo, questa fonte di energia illimitata ed elevata, rispetta profondamente il cammino di ciascun essere, non imponendo la guarigione, se questa non è contemplata dal percorso che la sua anima ha scelto di fare. Inoltre Reiki esprime le sue massime potenzialità nei cuori di coloro che desiderano veramente accettare il cambiamento in tutte le sue forme, che inevitabilmente avviene quando si intraprende un  percorso di  consapevolezza.  

Cos'è il Reiki?

Anche adesso quando mi viene chiesto cos’è per me il Reiki, io rispondo senza indugio, che per me è una finestra sull’Anima, una finestra dove poter ri-trovare e ri-scoprire le infinite potenzialità intrinseche in ognuno di noi,  dove poter ammirare l’infinito e la bellezza di tutto ciò che ci circonda, Usui stesso definì il suo Metodo come: “il rafforzamento di tutti i talenti naturali disponibili, l’equilibrio dello spirito, la salute del corpo e conseguentemente il raggiungimento dell’autorealizzazione”.
Siamo nati per essere felici, siamo nati per mettere a frutto le nostre meravigliose capacità, siamo parte di un universo interconnesso in ogni istante della nostra vita, ecco cosa mi ha insegnato Rei-ki, ecco perché insegno Reiki.
Lara Reiki
Lara Manetti
Insegnante Reiki Metodo Tradizionale Usui, Insegnante Karuna Reiki®, naturopata www.parallelamente.it - www.reikifirenze.it - www.parallelamenteaps.it