[et_pb_section admin_label="section"][et_pb_row admin_label="row"][et_pb_column type="4_4"][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid"] La depressione - Il Malessere del SecoloLa depressione: il male del secolo. Era stata definita così, non poco più di qualche lustro fa, la patologia dell'umore che attanaglia moltissime persone e che è caratterizzata da un insieme di sintomi sia comportamentali che cognitivi ma anche somatici in grado di abbattere fisicamente e psicologicamente l'esistenza umana. Ciò di cui prima raramente si sentivano parlare solo gli psicologi, oggi salta agli onori della cronaca in negli atti estremi in cui culmina. Un'alterazione piuttosto grave del modo in cui una persona pensa, ragiona ma anche raffigura se stessa e tutto il mondo circostante, capace di scatenare reazioni e gesti che talvolta reputiamo disperati.  

I fattori che stanno alla base della Depressione

Si è spesso parlato di quelli che potrebbero essere i fattori dai quali la depressione potrebbe prendere le mosse, facendo riferimento a caratteri di tipo biologico, genetico, psicologico ed ambientale. Sicuramente i fattori psicologici ed ambientali agiscono da scatenanti mentre per ciò che concerne quelli legati alla genetica e alla biologia, è chiaro che il substrato genetico predispone alla malattia. La depressione in età adulta viene spesso correlata ad esperienze negative che possono innescarla: è il caso di cambiamenti, lutti, abbandoni che possono indurne la manifestazione se ovviamente il soggetto è particolarmente predisposto. Oggi, la scommessa più grande è quella di cercare di riconoscere il problema, capirlo ed affrontarlo trovando un rimedio che possa essere rispettoso e dignitoso per chi ne è affetto.

La Depressione ed i Rimedi Naturali per Liberarsene

Oggetto di tantissimi studi che ne rivelano la matrice psichiatrica, la depressione è anche il titolo del libro di un affermato psichiatra friulano, il dottor Roberto Pagnanelli che nel suo volume analizza il problema in maniera assolutamente semplice da comprendere. Come conoscerla, capirla ed affrontarla è l'obiettivo che si prefigge il suo volume, che fornisce al lettore una gamma di rimedi naturali per ritrovare la serenità e il benessere, nonché la fiducia in se stessi. Tra le probabili cause e le possibili cure, il medico elenca una serie di accorgimenti tra i quali rimedi presi dall'omeopatia, dalla terapia ayurvedica e dalla fitoterapia che possono fornire un approccio favorevole alla patologia, concludendo il suo volume con un elenco di esercizi utili a scongiurarla.  

Roberto Pagnanelli e la Depressione

Tra omeopatia e fiori di Bach, non si ripudiano altre cure alla depressione. Nel volume sono anche elencati i metodi tipici della psichiatria che prevedono l'utilizzo degli psicofarmaci per curare la patologia. Secondo Pagnanelli, quella che viene definita un “fiume che non scorre più, un'acqua che si fa stagnante, una vita che inaridisce”, è la malattia che il medico ha analizzato molto da vicino nei suoi studi sulla psichiatria. Un approccio tradizionale e uno più smaccatamente innovativo che lascia la scelta a chi ne sia affetto o a chi abbia intenzione di uscirne al più presto, per un libro nel quale tra gli effetti della patologia si leggono soprattutto i rimedi adottabili per tornare a vivere serenamente. Diplomato in psicoterapia all'Istituto Riza di Milano e in medicina omeopatica all'Istituto Superiore di Medicina Olistica di Urbino, Pagnanelli è anche autore del volume Il grande libro dell’Omeopatia. Docente di omeopatia presso la Scuola di Naturopatia dell’Istituto Riza, esercita la professione di medico a Trieste e di psichiatra, psicoterapeuta e omeopata a Trieste, Udine e Milano.   [/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]