Recensione Libro - Agricoltura biodinamica: un concetto spirituale e una prassi alimentare Di recente si fa un gran parlare di agricoltura biodinamica, senza però che si sappia bene, nel dettaglio, di cosa si tratti.
In realtà, per agricoltura biodinamica si intende nient'altro che un metodo di coltura fondato su una visione del mondo elaborata da un esoterista e filosofo che fu Rudolf Steiner.
Questa visione contempla la possibilità di utilizzare sistemi ecosostenibili per la produzione agricola che siano quindi rispettosi del nostro ecosistema. Fanno riferimento a tutto questo interessante universo sia i concetti di agricoltura biologica, che le teorie più spirituali e profonde che riprendono il senso perduto di considerare la terra come unico sistema in cui la vita ha il piacere e il permesso di svilupparsi.   Orto Biodinamico

Radici dell'Agricoltura Biodinamica

Considerata oggi una pseudoscienza, l'agricoltura biodinamica fonda il suo principio nella teoria di Steiner, legata sia ai metodi di compostaggio, rituali, che alle fasi lunari che scandiscono il calendario delle semine.
A quanto pare, l'obiettivo della biodinamica sembra non essere di troppo diverso da quello dell'agricoltura tradizionale. La differenza sta infatti nel rispetto e nel culto della terra che altrove non viene minimamente preso in considerazione in ambito agricolo.
Tra gli obiettivi quindi ritroviamo la necessità di mantenere la terra fertile, mantenere le piante in buona salute ed infine, accrescere gradualmente la qualità di ciò che si produce in maniera biologica. Coltivazione Biodinamica  

L'Agricoltura Biodinamica insegna a prendersi cura di se e di ciò che è Importante

Impulsi Scientifico Spirituali per il Progresso dell'Agricoltura, è il libro di Rudolf Steiner che può essere acquistato dal Giardino dei Libri e che si pone come principio conduttore l'analisi di un metodo utile alla produzione di cibi che siano ottimali per il corpo ma anche per il nutrimento dello spirito. Essere in simbiosi con la natura e accogliere i suoi insegnamenti nel rispetto delle sue leggi, sembra essere l'imperativo di un volume che si pone quale principale viatico per l'iniziazione all'agricoltura biodinamica. Un processo graduale e non semplicistico per giungere a quello che l'autore definisce un progresso in ambito agricolo. “Proprio nell’agricoltura si mostra che è necessario trarre dallo spirito forze oggi del tutto sconosciute – afferma Steiner nel suo libro -, non solo nel senso di un qualche miglioramento dell’agricoltura. Il loro vero significato è quello di rendere possibile la continuazione fisica della vita umana sulla terra, dei cui frutti l’uomo deve infatti vivere”. Ed ancora: “L’antroposofia è una via della conoscenza che vorrebbe condurre lo spirituale che è nell’uomo allo spirituale che è nell’universo”. impulsi scientifico spirituali

 

Rudolf Steiner, padre dell'Agricoltura Biodinamica

Rudolf Steiner nacque nella seconda metà del 1800 in Austria e collaborò nella sua carriera letteraria con Goethe e Schiller a Weimar, curando gli scritti scientifici di Goethe. Ebbe una intensa attività di scrittore e conferenziere sia nell'ambito della Società Teosofica e poi di quella Antroposofica, da lui stesso fondata nei primi del 1900.
Oggi esistono diverse associazioni che si occupano di agricoltura biodinamica e che cercano di esporre in conferenze e incontri il senso degli scritti di Steiner.
Si parte dai corsi per imparare a seguire i principi dell'Antroposofia, per poi ritrovarsi negli orti a mettere in pratica dei concetti spirituali che poi si rivelano in tutta la sua praticità.
La Coltivazione Biodinamica è un modo diverso da tanti altri per entrare in contatto con la terra e beneficiare del rispetto che è necessario riservarle, rispetto in cambio del quale, la terra stessa ci ripaga con i suoi mirabili frutti.